Archivio | Comunicati

Insieme al popolo kurdo..

Presidio di protesta Giovedì 7, Venerdì 8 e Sabato 9, Gennaio 2010 Ore 14:00 – 20:00 Roma – Piazza San Marco, angolo Piazza Venezia Sit in di protesta Martedì 12 Gennaio 2010 Ore 15:00 – 20:00 Roma – Piazza Montecitorio Le operazioni di polizia iniziate, alla vigilia di Natale, da parte delle Forze di sicurezza […]

Leggi tutto →

Un saluto a Sher Khan..

Salutiamo con commozione ed affetto Mohammed Muzaffar Alì, detto Sher Khan, attivista per i diritti umani, presidente e fondatore  dell’ Associazione Unione Dei Lavoratori Asiatici (UAWA) in Italia, che ha speso la sua vita per la difesa dei diritti dei cittadini non comunitari specie a Roma e nel Lazio,  specie i “clandestini”, dalle “attenzioni” e […]

Leggi tutto →

L’odio del diverso che è in noi

di Barbara Balzerani   C’è qualcosa che entra e rimane lì a scuotere parti profonde a ogni immagine delle ripetute cacciate di zingari dalle loro dimore cittadine. E non è solo questione di senso civico che si ribella allo spettacolo poco edificante di persone messe per strada con tutta la loro casa sulle spalle e famiglia […]

Leggi tutto →

Il nostro sportello legale al servizio dei “lavavetri”

Lavavetri, affissi avvisi ai semafori “attenti all’ordinanza comunale” Il Tempo.La campagna di informazione è partita dal semaforo di fronte al Campidoglio dove il consigliere provinciale Peciola insieme ad altri volontari, hanno distribuito opuscoli informativi agli immigrati.   «Warning! The major of Rome has approved a law to forbid people working at traffic-light». Inizia così il […]

Leggi tutto →

Pigneto, le accuse alla Finanza: «E’ stato un rastrellamento»

Il Messaggero  Gli incidenti durante un’operazione di polizia controla comunità senegalese. Due africani restano in carcere ROMA (6 ottobre) – Il Pigneto ieri è stato lo scenario di «un rastrellamento in piena regola» fatto dalla guardia di finanza contro la comunità senegalese del quartiere. Lo hanno riferito molti abitanti che, commentando gli incidenti di ieri, […]

Leggi tutto →

La serva serve e noi ci adeguiamo, Il Manifesto

Manuela CartosioPer pura coincidenza temporale, nel fritto misto del decreto anticrisi si trovano gomito a gomito due provvedimenti che riguardano la vita e il lavoro delle donne. Dopo tanti spintoni, cade il muro pensionistico dei 60 anni per le lavoratrici del pubblico impiego (il settore privato seguirà a ruota). Dopo il pacchetto sicurezza, incartato frettolosamente […]

Leggi tutto →

Giustizia: cella sovraffollata; ministero deve risarcire detenuto

di Donatella Stasio – Il Sole 24 Ore Mille euro di risarcimento danni per aver tenuto un detenuto due mesi e mezzo in una cella sovraffollata. È la condanna inflitta ieri all’Italia dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: il nostro governo ha violato l’articolo 3 della Convenzione, quello che vieta “trattamenti inumani e degradanti” e, […]

Leggi tutto →

Appello al Presidente della Repubblica

Egregio Signor Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano Con la presente lettera desideriamo manifestarLe  la nostra profonda preoccupazione rispetto alle conseguenze che il DDL 733 “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica”, approvato al Senato in via definitiva il 2 luglio u.s., avrà sulla vita delle famiglie e dei bambini e dei ragazzi di origine straniera che […]

Leggi tutto →

Presidente Napolitano, non firmi questa legge, Il Manifesto

Domenico Gallo La dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, in perfetta concordanza con la Costituzione italiana considera che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti uguali ed inalienabili costituisce il fondamento della libertà, della pace e della giustizia nel mondo. Sono questi i fondamenti dell’ordine costituzionale e […]

Leggi tutto →

Più di un detenuto su due é in attesa di giudizio

Articolo tratto da: Il Sole 24 Ore Carceri. Rapporto dell’associazione Antigone L’Italia, si sa, è il Paese europeo con il maggior numero di detenuti in attesa di giudizio, che sono il 52,2% della popolazione carceraria. Tra loro, prevalgono gli stranieri (58,75%), nei confronti dei quali le manette scattano più facilmente rispetto agli italiani, perché spesso […]

Leggi tutto →