Archivio progetti

Tra i principali progetti gestiti da Progetto Diritti onlus:

Anno 2022

  • Progetto RADIX – ALLE RADICI DEL PROBLEMA (PROG: 2917; CUP: I89G21000010007) – FAMI 2014-2020 OS2 ON2, Annualità 2019-2021 – Continua il Progetto con a cui le operatrici dello sportello di Roma possono fornire informazioni e orientamento a cittadini stranieri e possibili vittime di sfruttamento lavorativo. Prosegue anche il lavoro dell’avvocata che supporta le vittime di sfruttamento lavorativo per far valere i loro diritti.

Finanziatore: FAMI 2014-2020 OS2 ON2, Annualità 2019-2021 (proseguimento e conclusione del progetto giugno – Fondi gestiti nel 2022 45.000€)

  • Progetto ALTERNATIVE ALLA DETENZIONE – verso un approccio più umano della gestione della migrazioneSi prosegue con la presa in carico delle persone sprovviste di regolare permesso di soggiorno attraverso l’approccio olistico del case management.

Finanziatore: OPM della Tavola Valdese (Proseguimento conclusione del progetto aprile – Fondi gestiti nel 2022 €16.500)

  • Progetto Alternatives to detention: Towards a more effective and humane migration management finanziato da EPIM – Si prosegue con la presa in carico delle persone sprovviste di regolare permesso di soggiorno grazie al case management.

Finanziatore: European Programme for Integration and Migration – EPIM (proseguimento e conclusione del progetto dicembre – Fondi gestiti nel 2022 € 25.000)

Anno 2021

  • Progetto Get AP! – Strategie per una cittadinanza globale dell’Agro Pontino- È proseguito e si è concluso il lavoro degli operatori legali dello sportello di Terracina, concentrato sull’informazione delle potenziali vittime di sfruttamento lavorativo e sul supporto alle persone che hanno inoltrato richiesta di emersione.

Finanziatore: AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo all’interno del “Bando per la selezione di iniziative di sensibilizzazione ed educazione alla cittadinanza globale proposte da organizzazioni della società civile e soggetti senza finalità di lucro-dotazione finanziaria 2018 (proseguimento del progetto – Fondi gestiti nel 2021 9.000€ )

  • Progetto Open Fields: preventing and combating racism and xenophobia against immigrant workers in agricultural departments of Southern Italy (REC-AG 875472) – È proseguito e si è concluso il progetto con cui è stato possibile portare avanti le azioni di informazione e orientamento rivolte ai braccianti stranieri presenti negli insediamenti informali delle campagne siciliane, rafforzando la rete di intervento con le associazioni presenti sul territorio. Si è realizzato un Vademecum multilingue da distribuire tra i braccianti con informazioni sui diritti e una legenda sulla lettura della busta paga, distribuita sia in versione cartacea che online. Sono stati inoltre realizzati due cicli di incontri online su diritti, immigrazione e lavoro coinvolgendo esperti del settore. Infine, è stato prodotto un breve manuale di supporto disponibile online.

Finanziatore: REC programme (proseguimento e conclusione del progetto dicembre – Fondi gestiti nel 2021 €26.100)

  • Progetto Alternatives to detention: Towards a more effective and humane migration management – È proseguito e si è concluso il progetto sul lavoro di case management e advocacy, portando a ottimi risultati: ha messo in luce le devastanti conseguenze di un approccio emergenziale alla gestione dell’immigrazione, che deve essere assolutamente riformato; della disinformazione; del mancato accompagnamento alle persone, che molto spesso non possono far valere i propri diritti. Tutte le persone prese in carico hanno migliorato la conoscenza di servizi a cui poter far riferimento e quasi il 40% delle persone prese in carico, supportate con adeguate informazioni, ha ottenuto un permesso di soggiorno perché ne aveva diritto.

Finanziatore: European Programme for Integration and Migration – EPIM (proseguimento e conclusione del progetto dicembre – Fondi gestiti nel 2021 € 33.000)

  • È iniziato il Progetto RADIX – ALLE RADICI DEL PROBLEMA (PROG: 2917; CUP: I89G21000010007) – FAMI 2014-2020 OS2 ON2, Annualità 2019-2021 – Il progetto si pone l’obiettivo di offrire alternative sostenibili al lavoro irregolare, contrastando il fenomeno dello sfruttamento in agricoltura di cittadini di paesi terzi. Tale obiettivo è perseguito attraverso l’attivazione di reti territoriali ibride, che facilitano la connessione e la riorganizzazione di conoscenze nel mondo dell’agricoltura e dei servizi alla persona (pubblici e non profit) per l’inclusione attiva dei beneficiari. Al fine di favorire l’emersione del fenomeno il progetto attiva campagne di sensibilizzazione delle comunità locali e crea una rete di Sportelli in Agro Pontino e a Roma, per interventi di engagement e orientamento dei beneficiari. Tali Sportelli operano in rete con il TAI, un Team di Accompagnamento all’Inclusione, che a) facilita l’accesso ai servizi alla persona e del lavoro e b) coordina la progettazione, partecipata dalle imprese, di interventi integrati per il potenziamento delle competenze e l’inserimento in agricoltura per diversi target di beneficiari (età, genere, appartenenza culturale, risorse, motivazioni), utilizzando la specializzazione professionale come antidoto allo sfruttamento e alla stagionalizzazione. L’attivazione di gruppi di studio di esperti e una ricerca-quali quantitativa partecipata sono volti a favorire l’interazione di diversi punti di vista sul fenomeno e degli strumenti per contrastarlo, con l’obiettivo di costruire Linee Guida utili alla progettazione per l’inclusione attiva in agricoltura sociale.

Capofila: KAIROS SOCIETA’ COOPERATIVA SOCIALE a r.l. ONLUS, cui partecipano numerosi partner oltre a Progetto Diritti: AGCI AGRITAL -Associazione Generale delle Cooperative Italiane Settore Agro Ittico Alimentare, Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali, Confagricoltura, Comune di Aprilia, Comune di Sabaudia, Associazione Centro Astalli, Consiglio Italiano per i Rifugiati onlus, ASCS ONLUS – AGENZIA SCALABRINIANA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO, Confraternita delle Stimmate di Cisterna, ENAPRA_ Ente nazionale per la ricerca e la formazione in agricoltura, FATTORIA SOLIDALE DEL CIRCEO coop.sociale di produz.e lavoro.

Finanziatore: FAMI 2014-2020 OS2 ON2, Annualità 2019-2021 (inizio del progetto gennaio – Fondi gestiti nel 2021 55.000€)

  • È iniziato il progetto ALTERNATIVE ALLA DETENZIONE – Verso un approccio più umano della gestione della migrazione, che si pone l’obiettivo di rafforzare la pratica del case management per la presa in carico di persone sprovviste di regolare permesso di soggiorno e che sono esposte al rischio di detenzione amministrativa.          Finanziatore: OPM della Tavola Valdese (inizio del progetto aprile – Fondi gestiti nel 2021 €3.500)

Anno 2020

  • Progetto Get AP! – Strategie per una cittadinanza globale dell’Agro Pontino- È proseguito lo sportello di orientamento e informazione legale di Progetto Diritti a Terracina che ha supportato decine e decine di persone, con particolare attenzione alle potenziali vittime di sfruttamento lavorativo. Si è lavorato molto sulla divulgazione di informazioni utili a rafforzare la consapevolezza e migliorare la conoscenza dei lavoratori agricoli impiegati nelle campagne dell’Agro Pontino: molto richiesto è stato il supporto per le pratiche di emersione e si è anche molto provveduto a informare le persone sulla situazione Covid.

Finanziatore: AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo all’interno del “Bando per la selezione di iniziative di sensibilizzazione ed educazione alla cittadinanza globale proposte da organizzazioni della società civile e soggetti senza finalità di lucro-dotazione finanziaria 2018 (proseguimento del progetto – Fondi gestiti nel 2020 15.400€)

  • Progetto SLIR – Sportelli Legali per Immigrati e Rifugiati- È proseguito e si è concluso il progetto presso gli sportelli legali di Roma e Terracina. Sono state assistite più di mille persone con situazioni e status diversi: richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale, titolari di altro tipo di permesso di soggiorno e irregolari.

Finanziatore: OPM della Tavola Valdese (Proseguimento conclusione del progetto marzo – Fondi gestiti nel 2020 €12.800)

  • Progetto pilota Alternatives to detention: Towards a more effective and humane migration management. Il progetto è finanziato dall’European Programme for Integration and Migration – EPIM. A gennaio si è tenuto un convegno sul tema delle alternative alla detenzione, proponendo il case management come buona pratica per il supporto alle persone sprovviste di regolare permesso di soggiorno. Il lavoro di case management è proseguito rafforzando la rete di intervento per migliorare l’accesso ai servizi delle persone prese in carico, con maggiore difficoltà a causa del Covid.

Finanziatore: European Programme for Integration and Migration – EPIM (proseguimento del progetto – Fondi gestiti nel 2020 € 25.000)

  • Progetto Open Fields: preventing and combating racism and xenophobia against immigrant workers in agricultural departments of Southern Italy (REC-AG 875472) – È iniziato il progetto finanziato dalla Commissione europea per contrastare i fenomeni di discriminazione e odio su base razziale. L’associazione Progetto Diritti onlus ha organizzato una formazione intensiva a Roma in materia di immigrazione e diritti umani: i due operatori legali formati sono poi diventati operativi in Calabria e Sicilia per dare informazioni e orientamento legale ai lavoratori stranieri presenti nelle campagne.

Finanziatore: REC programme   (inizio del progetto marzo – Fondi gestiti nel 2020 € 12.400)

Anno 2019

  • Progetto TUTela dei diritTI, Informazione e Integrazione – TUTTI– È proseguito il progetto, grazie a cui è stato possibile rafforzare i nostri servizi socio-legali e di informazione erogati presso gli Sportelli Legali Immigrati di Roma e Terracina. Oltre all’attività quotidiana degli sportell,i si è potuto organizzare un ciclo di lezioni aperte su tematiche inerenti a immigrazione e asilo, rivolte a operatori del settore e a migranti. A Roma le lezioni sono state ospitate dalla scuola d’Arte MaTeMù, coinvolgendo così anche i ragazzi stranieri che abitualmente frequentano le attività della scuola di italiano L2 e rafforzando la collaborazione tra associazioni e realtà del settore. Durante gli incontri è stato garantito ampio spazio al dibattito per favorire il confronto con i casi specifici. Nella sede di Terracina si è realizzato un corso di italiano L2, nell’ambito della Rete ScuoleMigranti di cui l’Associazione è membro e alcune giornate sono state dedicate a momenti di scambio e convivialità per favorire una maggiore interazione dei partecipanti di socializzazione. Il progetto TUTTI ci ha permesso di approfondire ulteriormente la nostra conoscenza dei territori e delle comunità, fornendo lo spunto per ulteriori interventi e collaborazioni.

Finanziatore: OPM della Tavola Valdese (proseguimento e conclusione del progetto aprile – Fondi gestiti nel 2019 € 21.000)

  • Progetto SLIR – Sportelli Legali per Immigrati e Rifugiati– Il progetto è stato attivato presso gli sportelli legali di Roma e Terracina, dove sono state assistite centinaia di persone, molte delle quali disorientate e spaventate dal rischio di perdere la loro condizione di regolarità nel soggiorno in Italia in conseguenza al Decreto Legge Salvini. L’Associazione ha organizzato la giornata formativa di aggiornamento in materia di immigrazione e diritti umani dal nome “DIRITTI E IMMIGRAZIONE Da Open Arms al Vertice di Malta, cosa potrebbe cambiare?”, con il coinvolgimento di avvocati esperti del settore e il riconoscimento dei crediti formativi dall’Ordine degli Avvocati di Roma.

Finanziatore: OPM della Tavola Valdese (inizio del progetto maggio – Fondi gestiti nel 2019 € 7.200)

  • Il 6 e 7 Dicembre 2019 è stata presentata al Nuovo Cinema Aquila la terza edizione del Festival del Cinema africano – À travers Dakar: visioni autentiche di Africa e ritorni. Il festival è stato organizzato in collaborazione con l’associazione Roma Dakar e Bin Italia, e patrocinato da Regione Lazio e Comune di Roma. Alla base, l’idea di presentare il cinema come linguaggio privilegiato per proporre un altro immaginario delle migrazioni e delle metropoli contemporanee. Dopo una call lanciata in primavera in Africa, abbiamo selezionato e sottotitolato in italiano, sette lavori fra corto e medio-metraggi di registi provenienti da diverse realtà africane. I film sono stati selezionati attraverso la piattaforma Filmfreeway da una commissione presieduta dal regista senegalese Mamadou Khuma Gueye. La seconda giornata del festival ha ospitato la presentazione del quaderno del BIN Italia dedicata al reddito di base in Africa, a cura di Sandro Gobetti, Luca Santini e Federico Maggiuli.

Finanziatore: OPM della Tavola Valdese (Fondi gestiti nel 2019 € 0)

  • Progetto Get AP! – Strategie per una cittadinanza globale dell’Agro Pontino– Il progetto è stato promosso dall’AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo all’interno del ‘Bando per la selezione di iniziative di sensibilizzazione ed educazione alla cittadinanza globale proposte da organizzazioni della società civile e soggetti senza finalità di lucro-dotazione finanziaria 2018’. Progetto Diritti- insieme ad altri partners presenti sul territorio come Dokita, CeSPI, Tempi Moderni, Gruppo Umana Solidarietà (GUS), e Caritas Diocesana di Latina-Terracina-Sezze-Priverno e Articolo Ventiquattro- si prefigge di intervenire in un territorio a forte presenza immigrata e colpito da gravi forme di discriminazione, sfruttamento lavorativo e diffusi episodi di razzismo, attraverso.

Il progetto si è svolto attraverso attività di sensibilizzazione e coinvolgimento della società civile, delle scuole superiori di secondo grado, delle istituzioni locali e delle comunità migranti e rafforzando i servizi locali di informazione, di tutela socio-legale e di potenziamento associativo in favore dei migranti.  Nell’ambito del progetto sono stati avviati una serie di tavoli territoriali ‘multistakeholders’ per discutere e confrontarsi sull’attivazione di nuovi strumenti di contrasto e lotta al fenomeno dello sfruttamento lavorativo diffuso nelle campagne dell’Agro pontino: ai tavoli partecipano realtà del Terzo Settore, rappresentanti delle Istituzioni, esponenti delle comunità di stranieri presenti nel territorio, sindacati e giornalisti.

Finanziatore: AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo all’interno del “Bando per la selezione di iniziative di sensibilizzazione ed educazione alla cittadinanza globale proposte da organizzazioni della società civile e soggetti senza finalità di lucro-dotazione finanziaria 2018 (inizio del progetto giugno – Fondi gestiti nel 2019 6.800€)

  • Progetto pilota Alternatives to detention: Towards a more effective and humane migration management– Il progetto, finanziato dall’European Programme for Integration and Migration – EPIM, mira a promuovere un maggiore utilizzo delle alternative alla detenzione amministrativa e un cambiamento di prospettive nella gestione del fenomeno migratorio, proponendo politiche di inclusione e rinnovo delle attuali regole di accesso al permesso di soggiorno. Il progetto si basa sul case management, una presa in carico di tipo olistico dei migranti a rischio detenzione, con l’obiettivo di potenziare le loro risorse individuali (empowerment) al fine di una piena inclusione nella comunità ospitante. Il progetto intende anche dimostrare quanto la detenzione nei CPR violi i diritti umani, oltre ad essere inutile e costosa. Il progetto prevede il lavoro in rete con diversi attori (stakeholders), in collaborazione con la rete CILD (capofila), che si occuperà di implementare strategie di advocacy per l’Italia, all’interno delle reti IDC (International Detention Coalition) e Alternative to Detention Network. Progetto Diritti è entrata a far parte dell’European Alternative To Detention Network, partecipando ai meeting di Berlino e Cipro.

Finanziatore: European Programme for Integration and Migration – EPIM (inizio del progetto agosto – Fondi gestiti nel 2019 € 10.000)

Anno 2018

  • Progetto CREA Sénégal – CReation Emplois dans l’Agricolture – in partenariato con altre organizzazioni (Green Cross capofila).Le attività di competenza di Progetto Diritti includono: la creazione dello Sportello per la migrazione consapevole (a Dakar Guichet pour la migration raisonné – MiRa), con sedi a Roma e a Dakar, predisposto a fornire informazioni, a sensibilizzare sulle opportunità di una migrazione consapevole e a sostenere i migranti senegalesi orientati a ritornare in patria; l’attività di mediazione tra persone, enti e istituzioni per superare le difficoltà burocratiche e amministrative legate ai percorsi migratori, in particolare di ritorno, dei cittadini senegalesi; la consulenza sulle questioni di interesse per il migrante senegalese e sulle vertenze pendenti in Italia, nonché l’orientamento sulle possibilità di ingresso legale in Italia e informative sulle normative di riferimento delle varie attività economiche in Italia. Nella capitale senegalese il MiRa ha una sede operativa nel coworking di Africa outsourcing a Cité Keur Gorgui, uno spazio giovane, dinamico, moderno, in cui offriamo opera di mediazione tra persone, enti e istituzioni per superare difficoltà burocratiche e amministrative legate ai percorsi migratori, in particolare di ritorno, dei cittadini senegalesi. In Italia il MiRa opera a Roma, nella sede di Progetto Diritti. Il MiRa inoltre dispone di consulenti in varie discipline (commercialisti, notai, esperti di marketing, progettisti) che possono accompagnare progetti di investimento in Senegal.

Finanziato dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione – Ufficio III Relazioni Internazionali. [Continuazione e conclusione del progetto settembre – Fondi gestiti nel 2018 €32.910]

  • Progetto Io non discrimino! – Per-Corsi di conoscenza sul fenomeno migratorio e di integrazion VIS). Le attività di competenza di Progetto Diritti includono:
    – Gestione dello sportello di informazione ed assistenza legale per immigrati a Roma. Gli utenti intercettati da gennaio a maggio 2018 sono stati circa 700

– Formazione a giornalisti, avvocati e immigrati in materia di immigrazione

Progetto Diritti ha organizzato a marzo a Roma il corso breve di Diritto dell’immigrazione a Roma presso la Sala seminari della Cassa Forense, “Il soggiorno degli stranieri in Italia: MSNA, ricongiungimento familiare, soggetti vittima di tratta e gravi reati, l’acquisto della cittadinanza” e “Diritti degli stranieri in Italia: la libertà di circolazione, l’accesso al lavoro e alle prestazioni sociali, la tutela antidiscriminatoria“. A giugno a Milano ha organizzato due giornate di introduzione al Diritto dell’immigrazione, presso la sede ACLI, “Il soggiorno degli stranieri in Italia” e “Protezione internazionale, novità e riforme. Espulsioni e respingimenti”. Progetto Diritti ha organizzato a marzo e aprile a Roma un breve corso di formazione e orientamento rivolto a migranti e rifugiati, dedicato a diversi temi e aspetti relativi a Soggiorno e accesso alle procedure. Due incontri si sono tenuti nei locali del Centro di Aggregazione Giovanile Matemù, altri due si sono svolte presso la sala dell’associazione Dhuumcatu e, in occasione delle celebrazioni del Capodanno Bangla, nel Parco dell’Aeroporto di Centocelle. Progetto Diritti ha partecipato ad aprile a Roma al seminario di formazione Migrazioni e integrazione: quale comunicazione? rivolto a giornalisti, presso la Sala Azzurra della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.
– Partecipazione alle diffusione della campagna di sensibilizzazione Welfare per gli stranieri tra racconto e realtà
Finanziatore: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione (MAECI) – Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo (AICS). [Continuazione e conclusione del progetto a maggio – Fondi gestiti nel 2018 €5.000]

  • Progetto Pane&Diritti-Mensa Sociale e Sportello Legale per persone in condizione di grave marginalità socio-economica

Continua a Terracina la collaborazione di Progetto Diritti con la Confraternita di Santa Maria dell’Orazione e Morte (Caritas cittadina) nell’implementazione del ammesso a finanziamento nell’ambito dell’Avviso Pubblico della Il progetto, che si è concluso a maggio 2018, ha raggiunto importanti risultati quali il consolidamento del servizio di Mensa Sociale nella città di Terracina, l’avvio di uno Sportello Legale di consulenza e assistenza presso i locali della Mensa e la realizzazione di una campagna informativa.

Nella Mensa, ospitata presso l’Istituto don Orione in via Roma, operano 13 gruppi di volontari che offrono il loro servizio appartenenti a gruppi e associazioni delle diverse realtà cittadine parrocchiali e non, per un totale di ben 237 volontari impegnati nel servizio di preparazione e distribuzione dei pasti (dal lunedì al sabato dalle 18 alle 19). Beneficiari del servizio sono circa 80 utenti di cui la maggioranza hanno fra i 40 e i 60 anni di età, 6 sono minori, 7 hanno più di 65 anni, 20 sono donne e 20 sono cittadini di Paesi terzi (principalmente dell’est-Europa, rumeni e rom; nordafricani e indiani).

Finanziatore: Regione Lazio “Interventi finalizzati al contrasto delle povertà estreme e della marginalità sociale”. [Continuazione e conclusione del progetto a maggio – Fondi gestiti nel 2018 €11.200]

  • Progetto Inclusione, Diritti e Integrazione nell’Agro Pontino (IDEIA), realizzato in partenariato con l’associazione Articolo Ventiquattro di Fondi. 

IDEIA è stato pensato per promuovere sia la tutela dei diritti dei migranti che l’integrazione e lo scambio interculturale, nella convinzione che la reciproca conoscenza e il rispetto siano alla base di una società più giusta e più bella! IDEIA ha garantito per un anno l’erogazione di servizi di informazione e consulenza legale per migranti presso gli Sportelli Legali di Fondi e Terracina, la realizzazione di due corsi di italiano L2 e il supporto alle attività della squadra multietnica del Fondi Cricket Club nella partecipazione a tornei organizzati dalla Federazione Italiana Cricket e dal CSI (Centro Sportivo Italiano). La Festa dei Popoli si è svolta il 23 giugno 2018 presso La Pineta alla fine del lungomare di Terracina (LT) è stato l’evento conclusivo del

Finanziatore: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Fondo Nazionale del Volontariato, L. 266/1991 Linee di Indirizzo e Avviso n. 2/2016). [Continuazione e conclusione del progetto a giugno – Fondi gestiti nel 2018 €0]

  • Progetto Diritti ha collaborato anche nel 2018 alla realizzazione di À travers Dakar, festival del cinema senegalese organizzato da Roma-Dakar e giunto alla seconda edizione. Il Festival À travers Dakar è stato organizzato dall’associazione Roma-Dakar in collaborazione con Progetto Diritti Onlus, GEEW, Sup’imax, Associazione dei Senegalesi a Torino – AST. Dopo un appello lanciato in Senegal nei mesi di febbraio e marzo sono stati selezionati i migliori cortometraggi di giovani registi e videomaker senegalesi, il tema assegnato è la strada, la strada che è un mondo, la strada che è il mondo. Il festival si è svolto in giro per l’Italia: un viaggio cominciato nella capitale senegalese e poi approdato a Roma, Torino e Firenze, passando per Catania e Milano. Finanziatore: Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, MigrArti – La Cultura Unisce. [Fondi gestiti 0€]
  • Progetto TUTela dei diritTI, Informazione e Integrazione – TUTTI tuttora in corso di svolgimento. Il progetto consente all’associazione Progetto Diritti di proseguire nell’attività di informazione e orientamento legale in favore di immigrati, richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale presso gli sportelli di Roma in via Ettore Giovenale n.79 e Terracina in via Martucci n.11. Oltre al servizio di assistenza legale è stato attivato un corso di italiano L2 presso la sede di Terracina. In questi ultimi mesi le problematiche più ricorrenti riguardano i cambiamenti apportati dal Decreto-Legge n.132, meglio conosciuto come “Decreto Salvini”. Abbiamo cercato di fornire più informazioni possibili, soprattutto a tutela dei titolari di permesso di soggiorno per motivi umanitari, tipologia di soggiorno eliminata dal Decreto.

Finanziatore: OPM della Tavola Valdese [Inizio del progetto ottobre – Fondi gestiti nel 2018 €9.000]

  • Progetto AUTOFOCUS nel Nuovo Cinema Aquila; Progetto Diritti, insieme alla direzione del cinema, coordina SPAZIO OPEN, un tavolo territoriale che intende creare all’interno del cinema un luogo di confronto e proposte. Questo percorso è aperto e inclusivo: il cinema Aquila è un bene fondamentale del quartiere e della città, uno spazio di condivisione, innovazione, sensibilizzazione e crescita. L’obiettivo è di strutturare una programmazione parallela a quella del cinema, che sia espressione delle diverse realtà attive che vogliano contribuire ad animare un luogo di confronto e inclusione.

[Inizio del progetto ottobre 2018 – Fondi gestiti nel 2018 €0]

  • Grazie all’impegno degli avvocati di Progetto Diritti abbiamo portato nelle aule dei tribunali le istanze di coloro che in Italia e all’estero hanno subito violazioni dei diritti umani, dalle famiglie dei desaparecidos dell’America Latina alle vittime dei naufragi nel Mar Mediterraneo, dai rifugiati delle diverse parti del Kurdistan ai braccianti sfruttati nelle campagne italiane.

Anno 2017

  • Progetto CREA Sénégal – CReation Emplois dans l’Agricolture – in partenariato con altre organizzazioni (Green Cross capofila).Le attività di competenza di Progetto Diritti includono: la creazione dello Sportello per la migrazione consapevole (a Dakar Guichet pour la migration raisonné – MiRa), con sedi a Roma e a Dakar, predisposto a fornire informazioni, a sensibilizzare sulle opportunità di una migrazione consapevole e a sostenere i migranti senegalesi orientati a ritornare in patria; l’attività di mediazione tra persone, enti e istituzioni per superare le difficoltà burocratiche e amministrative legate ai percorsi migratori, in particolare di ritorno, dei cittadini senegalesi; la consulenza sulle questioni di interesse per il migrante senegalese e sulle vertenze pendenti in Italia, nonché l’orientamento sulle possibilità di ingresso legale in Italia e informative sulle normative di riferimento delle varie attività economiche in Italia. Finanziato dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione – Ufficio III Relazioni Internazionali.
  •  Progetto Io non discrimino! – Per-Corsi di conoscenza sul fenomeno migratorio e di integrazione, insieme ai migranti, in partenariato con altre organizzazioni ed enti  (capofila VIS). Le attività di competenza di Progetto Diritti includono:
    – Gestione dello sportello di informazione ed assistenza legale per immigrati a Roma
    – Formazione a giornalisti, avvocati e immigrati in materia di immigrazione
    – Partecipazione alle diffusione della campagna di sensibilizzazione
    Finanziatore: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione (MAECI) – Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo (AICS).Anno 2015
  • Progetto IntegrAnxur – Diritti e Integrazione a Terracina, presso lo sportello di Terracina. Sviluppo dei servizi di consulenza e assistenza legale gratuita nelle discipline del diritto dell’immigrazione, civile, penale e del lavoro offerti dallo Sportello Legale Immigrati di Terracina; sostegno alla rete fra pubblica amministrazione e associazioni interessate al fenomeno migratorio. Promozione di una cultura dell’informazione sul tema dell’immigrazione a favore della pubblica amministrazione, della società civile e di tutta la cittadinanza. Finanziato nel quadro dell’avviso Pubblico denominato “Fraternità: promozione di nuove frontiere per l’integrazione sociale”, da Regione Lazio, Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport.

Anno 2014

  • Progetto Sicurezza sul Lavoro È Integrazione (SISLEI) presso lo sportello di Terracina (Lt). Servizi di consulenza, corsi di formazione, assistenza legale per la sicurezza dei lavoratori stranieri sul lavoro. Finanziato dal fondo Otto per Mille della Tavola Valdese

Anno: 2013

  • Progetto Servizio sperimentale di informazione, orientamento e accompagnamento dei lavoratori stranieri vittime di incidenti sul lavoro – Soggetto Proponente singolo – Principali azioni: sportelli di assistenza socio-legale per lavoratori stranieri vittime di incidenti sul lavoro e familiari a Roma e Ladispoli – Ente finanziatore: Unione Europea FSE 2012, Provincia di Roma – Dipartimento III Progetto Obiettivo “Sicurezza lavoratori stranieri Interventi per la prevenzione degli infortuni sul lavoro e l’assistenza ai Lavoratori stranieri vittime di incidenti sul lavoro e ai loro familiari” –
  • Progetto Immigrazione consapevole e sicura tra Italia e Senegal – Progetto Diritti onlus (Capofila) Associazione Doxandem (in loco), Associazione Volontari DOKITA onlus (Partners) – Principali azioni: interventi a Dakar (Senegal): formazione operatori locali operanti nel settore; alta formazione i personale dirigente dei ministeri competenti; sensibilizzazione comunità locali – Ente finanziatore: Ministero Interno – Dip. Libertà civili e immigrazione capitolo di bilancio 2371/2013 “Collaborazioni internazionali e cooperazione e assistenza ai Paesi terzi in materia di immigrazione e asilo, anche attraverso la partecipazione a programmi europei”

Anno: 2009-2011

  • Progetto Sperimentazione di percorsi territoriali sulla sicurezza urbana, la prevenzione e la partecipazione e riqualificazione di aree degradate nel territorio del Municipio Roma IX – Spazio Prossimo – Comune di Roma Municipio Roma IX (capofila), Progetto Diritti e Cooperativa sociale Eureka I O.n.l.u.s. (Partner) – Principali azioni: consulenza legale per garantire un giusto accesso ai diritti alle fasce sociali più deboli in particolare ai cittadini stranieri; svolgimento di azioni per la sicurezza nei quartieri, dirette all’inclusione sociale di soggetti vulnerabili – Ente finanziatore: Regione Lazio L.R. 15/2001 e deliberazione G.R. n. 406/2008

Anno: 2006-2007

  • Progetto IntegRARsi. Reti locali per l’integrazione dei richiedenti asilo e rifugiati – Dipartimento V del Comune di Roma (capofila), Progetto Diritti onlus (Partner) – Principali azioni: supporto ufficio socio-legale di Programma integra per l’assistenza beneficiari del progetto; elaborazione schede tematiche in materia di immigrazione e asilo per il portale www.programmaintegra.it – Ente finanziatore: Unione Europea – FSE iniziativa comunitaria EQUAL codice IT-S2-MDL-334

Anno: 2005-2007

  • Progetto P.A.L.M.S. Percorsi di accompagnamento al lavoro per minori stranieri non accompagnati – Comune di Roma  – Dipartimento XIV (capofila), Progetto Diritti onlus, Comune di Ancona, Comune di Bologna, Città di Torino, Comune di Milano, Legacoop, Gruppo Abele, Consorzio Promidea, Ass. Speha Fresia, Virtus Ponte Mammolo, C.R.S. Consorzio Roma Solidarietà Sociale, Federazione scs/cnos, Save the Children (partners) – Principali azioni: ricerca buone prassi giuridico-amministrativa per accompagnamento e inserimento lavorativo dei minori stranieri non accompagnati; pubblicazione – Ente finanziatore: Unione Europea FSE  iniziativa comunitaria EQUAL II Fase – Azione 2 codice IT-MDL

Anno: 2005

  • Progetto Assistenza tecnica sulle problematiche di inserimento lavorativo dei detenuti stranieri – Progetto Diritti onlus – Principali azioni: assistenza ed elaborazione di una ricerca sulla popolazione straniera detenuta nel Lazio, relativamente all’inserimento lavorativo dei detenuti in regime di misure alternative – Ente finanziatore: Società Capitale Lavoro S.p.A.