Fai una donazione

Tutte le donazioni a favore di Progetto Diritti Onlus sono fiscalmente deducibili o detraibili, secondo i limiti indicati dalla legge, sia che siano a opera di persone fisiche che di enti o imprese e purché siano effettuate attraverso bonifici bancari, versamenti in conto corrente postale, assegni circolari o bancari intestati a Progetto Diritti Onlus recanti la clausola “non trasferibile”, carte di credito, anche prepagate (gli estremi per effettuare la donazione sono riportati in fondo a questo testo).

Ecco le agevolazioni fiscali per chi vorrà sostenere le attività di Progetto Diritti a seconda che siano persone fisiche oppure società di capitali, le cooperative, i consorzi e gli enti commerciali pubblici o privati, cioè per i soggetti che scontano l’IRES.

Benefici fiscali per le persone fisiche:

  • deducibilità dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, nella misura massima di 70.000 euro annui, dell’erogazione liberale, ai sensi dell’art. 14, comma 1 1 del D.L. 35/2005;
  • detraibilità dall’IRPEF, secondo quanto stabilito all’art.15 del TUIR comma 1.1 le donazioni effettuate alle ONLUS dal 1.1.2016 fino al 31.12.2016 sono detraibili ai fini IRPEF nella misura del 26%, per un importo non superiore a € 30.000,00;
  • ai sensi dell’art. 14, comma 1 del D.L. 35/2005 le liberalità in natura sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui;
  • ai sensi dell’art. 100, comma 2, lett. h) del TUIR, le erogazioni liberali in denaro godono di una deducibilità dal reddito d’impresa dichiarato nella misura massima di 2.065,83 euro o del 2% di impresa dichiarato.

Benefici fiscali per le imprese:

Le imprese, le società e, più in generale, tutti gli enti soggetti all’imposta sul reddito della società – IRES (tra questi si annoverano società per azioni e in accomandita per azioni; società a responsabilità limitata; società cooperative; società di mutua assicurazione residenti nel territorio dello Stato ed enti commerciali) possono dedurre dal proprio reddito complessivo le erogazioni liberali (donazioni) a favore di Progetto Diritti fino al limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di € 70.000; Rif.: art. 14 del D.L. n. 35/05 conv. Legge n. 80/05.

I soggetti titolari di reddito d’impresa possono, in alternativa a quanto sopra, dedurre dal proprio reddito le erogazioni liberali (donazioni) a favore di Progetto Diritti per un importo non superiore a € 30.000,00 o al 2% del reddito di impresa dichiarato. Rif.: art.100, comma 2, lett. h) D.P.R. n. 917/86-Testo Unico delle Imposte sui Redditi.

Si precisa anche che Progetto Diritti è una Onlus (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) ai sensi del d.lgs. n. 460/97 a decorrere dal 1-1-1998.

Si può effettuare una donazione su:

– ccb intestato a Progetto Diritti Onlus ASS. PROGETTO DIRITTI O.N.L.U.S. presso Banca Popolare di Sondrio

IBAN: IT76 V056 9603 2000 0000 6623 X37