Dissequestrato il Brancaleone

Il Tribunale del Riesame di Roma ha annullato il provvedimento di sequestro dell’immobile assegnato al Centro Sociale Brancaleone in Via Levanna a Roma, accogliendo il ricorso degli avvocati Arturo Salerni ed Alessandra Scarnati, e disponendone la restituzione agli assegnatari.
Per il Tribunale non è reato la presenza dei soggetti assegnatari degli spazi sociali e culturali di Roma Capitale in assenza di rinnovo delle concessioni. Viene così smentita e superata l’interpretazione della Procura della Repubblica.
La restituzione alla città dello storico spazio artistico e musicale di aggregazione giovanile del Brancaleone rappresenta un significativo passo in avanti per la soluzione della vicenda degli spazi comunali assegnati a teatri, associazioni, centri sociali.
Per l’avvocato Salerni, di Progetto Diritti, che difende diverse realtà dell’associazionismo romano, “è necessaria e non può essere rimandata l’adozione di un atto amministrativo che riconosca la valenza sociale e culturale dei soggetti assegnatari degli spazi sociali e che superi l’incertezza in cui questo importante settore della capitale è stato precipitato da oltre un anno”.

qui l’ordinanza del Tribunale del riesame alleggerito della Camera di Consiglio del 15/03/2017.

, , ,